Cerca nel sito


09/03/2016

I mille di Miguel

Autore: Le classi V della primaria

 


Frascati- Venerdì 26 febbraio 2016, nel campo sportivo comunale, i bambini scelti tra le classi 3°-4°-5° della scuola primaria, sono stati convocati per partecipare alla staffetta in onore di Miguel Sanchez, poeta e podista argentino, rapito da un commando paramilitare nel 1978.

 

Le scuole partecipanti quel giorno erano ventuno, tutte provenienti dai comuni dei Castelli Romani.

 

Ogni scuola ha partecipato con un numero massimo di cinquanta bambini.

 

In alcune scuole hanno gareggiato anche bambini di prima e seconda Primaria.

 

Il Mille di Miguel

La pista dove abbiamo corso era ovale e circondava un campo da calcio- così i bambini descrivono il campo sportivo che li ha ospitati.

 

Come erano sistemate le classi sul campo?

Tutti i bambini avevano un numero attaccato sulla maglia. Ci siamo disposti in batteria in base ai numeri.

 

Come si è svolta la staffetta?

Dopo il via del giudice di gara, dato con un colpo di pistola, è iniziata la staffetta. Ogni bambino ha percorso 400 metri.

-Mi stupiva il fatto che alcuni bambini, fin dalla partenza, correvano molto veloci; eppure, le nostre insegnanti di Educazione Motoria, ci avevano raccomandato di mantenere un ritmo costante, ne troppo lento ne troppo veloce - osserva uno dei nostri concorrenti - infatti sul finale sono riuscito a superarli.

 

Sentivate molto la stanchezza?

Sì, soprattutto in prossimità del traguardo; c'è bisogno di molto allenamento.

 

Alcuni genitori sono venuti ad assistere alla gara.

 

Che cosa hai provato vedendoli tra il pubblico?

Mi sentivo più sicura sapendo che mio padre stava sugli spalti e faceva il tifo per me - risponde una bambina. I miei genitori sono arrivati alla fine, non mi hanno potuto osservare mentre gareggiavo, ma quando li ho visti mi sono rasserenato- Risponde un altro.

Nella classifica generale, la nostra scuola si è classificata al nono posto su settantotto scuole partecipanti, non male per quest'anno.

Il prossimo anno ci impegneremo ancora di più.

 

Bookmark and Share