Cerca nel sito


Scuola Primaria

 

 

 

 

 

 

 

La scuola Primaria ‘L. Murialdo’ coniuga l’apertura al mondo di oggi e al futuro con i valori della nostra tradizione italiana e cristiana.

 

 

 

Maestre di classe e Maestre specialiste

Per tutte le classi fin dall’Istituzione della Primaria avvenuta nel 2001/02 abbiamo scelto la figura della Maestra prevalente o Maestra di classe che fa lezione per circa venti ore settimanali perché si crede al valore irrinunciabile dell’unicità del punto di riferimento morale e intellettuale degli scolari.

Per completare la sua opera formativa, alla Maestra di classe si affiancano altre figure di docenti ‘specialisti’ che insegnano: Inglese, Ed. Motoria, Canto, Informatica, Religione. Questi insegnanti sono percepiti dagli allievi come i ‘Maestri delle materie’: tutti concorrono però in modi e misure diverse ad educare, istruire e crescere i fanciulli che ci vengono affidati, anche se è alla Maestra di classe che spetta il ruolo di coordinatrice e di responsabile dei rapporti con le famiglie.

 

 

 

Accoglienza e apertura verso tutti

Può essere iscritto alla nostra Scuola chiunque accetti il nostro P.O.F. (Piano dell'Offerta Formativa).

Pur essendo una Scuola Cattolica il ‘Murialdo’ accoglie anche chi è di altra religione:  agli acattolici non verrà mai chiesto né di partecipare alle liturgie, né di pregare secondo la consuetudine cristiana. Essi però non possono essere esonerati dall’insegnamento della religione Cattolica che è parte integrante per la comprensione della nostra Storia e Cultura. Ai genitori di questi bambini  si chiede che essi propongano i valori e le caratteristiche del loro credo, non solo per l’importanza che ha la Fede nel processo educativo, ma anche perché è importante che ogni bambino, cattolico e non, impari a conoscere e a rispettare le differenze culturali dei coetanei, poiché la conoscenza reciproca è un valore imprescindibile nel nostro modo di intendere l’Educazione.

Nessuna preclusione, nei limiti delle nostre capacità e delle nostre strutture all’iscrizione dei bambini diversamente abili come è stato fatto ogni anno fin dalla fondazione della nostra Scuola.

Essendo, però, la nostra scuola Parificata solo parzialmente finanziata dallo stato, tutti i costi in più riguardanti gli allievi diversamente abili devono essere sostenuti dalla famiglia.

 

 

 

 

Sabato e rientri

Convinti che i bambini hanno bisogno della Scuola, ma ancor più della Famiglia, abbiamo organizzato lezioni e attività scolastiche su cinque giorni poiché i bambini devono stare con i genitori almeno due giorni a settimana: sabato e domenica.

Le cinque ore del sabato vengono anticipate in due rientri pomeridiani obbligatori che sono differenti a seconda della classe che si frequenta.

I giorni di rientro non si assegnano ulteriori compiti da svolgere una volta tornati a casa.

 

 

 

 

Doposcuola


Per venire incontro ai genitori che lavorano la nostra Scuola Primaria ha istituito non un tempo pieno, ma un doposcuola durante il quale i bambini, sotto la guida di ‘Maestre del doposcuola’ eseguono i compiti assegnati.

 

 

Il doposcuola si attua nei tre pomeriggi in cui gli alunni non hanno rientro; a seconda della scelta delle famiglie, esso può non essere mai scelto oppure può essere scelto in forma fissa per un giorno, per due giorni o per tre giorni.

Ogni settimana è possibile cambiare scelta in caso se ne presenti l’esigenza.

 

 

 

 

Mensa

La mensa scolastica è interna. Ai bambini non sono offerti cibi pre-cotti, ma cucinati nella stessa cucina della scuola. A vigilare sulla qualità dei prodotti ogni giorno ci sono i docenti che assistono a mensa e consumano gli stessi pasti degli allievi. Con poche eccezioni nel corso dell’anno, anche il coordinatore della Scuola Primaria, p. Osvaldo Rigobon, controlla giornalmente il servizio mensa.

E' possibile non usufruire della mensa scolastica prelevando il minore alle ore 13:15.

Chi si ferma a scuola durante l’orario dei pasti deve stare insieme agli altri e servirsi della mensa: è proibito introdurre in mensa cibi confezionati altrove.

Problemi alimentari (intolleranze o allergie) ogni anno solare devono essere tempestivamente segnalati con apposito certificato medico, perché si possa approntare un pasto adeguato alle necessità degli alunni.

Eventuali problemi giornalieri che necessitano di una momentanea dieta  devono essere segnalati per iscritto dai Genitori e consegnati all'ufficio amministrativo che provvederà a comunicarlo alla mensa il giorno stesso.

Chi si ferma a pranzo deve consegnare un ticket alla Maestra la mattina, al momento dell’appello.

È possibile ritirare l’adesione al pranzo solo entro le ore 12:00; successivamente il pasto si ritiene definitivamente ordinato ed il ticket non può più essere riconsegnato al bambino.

I blocchetti da 10 ticket una volta acquistati presso l'Amministrazione ricadono sotto la responsabilità di chi li ha acquistati e non possono esserci sostituzioni in caso di smarrimento.

Interfaccia tra la cucina e le Famiglie è il direttore della Primaria, p. Osvaldo Rigobon.

 

 

 

 

Flessibilità di orario

Le lezioni iniziano alle ore 08:15, ma gli scolari vengono accolti in un prescuola fin dalle 07:30

I bambini possono essere ritirati nel rispetto del seguente orario:

  • alle ore 13:15 (fine delle lezioni del mattino)
  • alle ore 14:00 (dopo il pasto)
  • alle ore 14:30 (dopo la ricreazione)
  • alle ore 1630 (finite le attività scolastiche pomeridiane)

 

Il post-scuola prevede una mezz’ora di tempo (16:30 - 17:00) in cui i bambini sono sotto la custodia del personale scolastico, in attesa che i Genitori vengano a riprenderli.

 

Chi si ferma al doposcuola è soggetto allo stesso orario di chi si ferma per il rientro. Si ricorda di nuovo che è possibile anche mangiare e partecipare alla ricreazione evitando di usufruire del doposcuola.

 

 

 

 

 

Uso di diverse attrezzature scolastiche

Per quanto riguarda il refettorio gli scolari di Prima e Seconda mangiano in un ambiente diverso da quello delle classi successive.

La disponibilità di grandi spazi  ci consente di tenere separati anche dopo il pranzo i più piccoli, che possono giocare nel cortile mattonato in cui non ci sono né alberi, né terra, né altri elementi con cui potersi far male o sporcarsi eccessivamente

Gli allievi del triennio, invece giocano nel ‘campetto’ di terra battuta, dove ci sono a disposizione un campo di pallavolo, uno di pallacanestro, uno da calcetto e altri spazi per il gioco libero.

Il teatro che contiene circa 300 posti a sedere e un palcoscenico sufficientemente grande da permettere durante l’anno scolastico l’allestimento di recite o di altri spettacoli, può essere utilizzato o per le attività ludiche delle classi, a seconda dei diversi progetti educativi stesi dai Docenti .

L’aula di informatica che contiene 24 postazioni tutte collegate (e scollegabili) con internet, viene usata da una classe alla volta; così pure la palestra.

Nella sala degli audiovisivi è possibile fare lezione a due classi contemporaneamente.

 

 

 

Pro memoria

 

 

 

Contatti

 

Preside Flavio Cimini
presidenza@murialdoalbano.it
    06 9320008 (centralino)
  riceve: su appuntamento
     
Vice-Preside Donatella Pisani
d.pisani@murialdoalbano.it
 

riceve:

su appuntamento