Cerca nel sito


Fuoriclasse

 

 

CULTURE PROFESSIONAL+

IL PROFESSIONISTA 3.0 DEI BENI E DEI SERVIZI CULTURALI

Corso finanziato con Determinazione Dirigenziale Reg. Lazio G15791

 

 

 

OBIETTIVI

Il corso introduce i discenti alle nuove professioni che l'Innovazione Digitale ha aperto nel settore dei Beni/Servizi Culturali. I corsisti impareranno, attraverso un approccio abduttivo a realizzare apps, video-clip, modelli e stampe 3d per la comunicazione attrattiva e coinvolgente delle risorse e degli eventi culturali.

I percorsi formativi sono coerenti rispetto ai percorsi scolastici del Triennio del Liceo Classico e Scientifico e presenta attinenze con le discipline quali Storia, Storia dell'Arte/Disegno, Lettere, Lingue Classiche, Matematica e Fisica. Le tecnologie multimediali e 3D nel settore dei beni culturali favoriscono la nascita di nuove figure professionali, con molteplici impieghi. Il corso è stato elaborato in raccordo con il Museo Diocesano, professionisti e operatori economici locali.

 


NESSI LOGICI TRA CONTENUTI DELLA PROPOSTA

Il progetto realizza un intervento educativo-formativo unitario attorno a due siti culturali, di grande rilevanza storico-archeologica: le Catacombe di San Senatore e l'Anfiteatro Romano di Albano Laziale. Entrambi i siti sono gestiti dal Museo Diocesano. Le Catacombe sono attualmente oggetto di un rilevante intervento scientifico e di valorizzazione, a cura del Museo Diocesano. I due siti costituiranno i casi di studio e di azione con i quali gli allievi si confronteranno, in una logica di formazione-intervento.

 

 

FASI OPERATIVE E METODOLOGIE

1. Formazione in aula, anche in co-presenza tra docenti curricolari ed esperti; 2. Presentazione dei case studies, discussione e assegnazione dei progetti; 3. Laboratori: progettazione partecipata e sviluppo del progetto; 4. Visite-laboratorio presso gli enti e le aziende aderenti; 5. Coaching individuale e di gruppo. La modalità laboratoriale e l'insegnamento in situazione sono prevalenti, il percorso formativo è articolato in 4 Moduli:

 

1.     Management dei beni culturali: innovazione e tecnologia per la valorizzazione del patrimonio culturale - (8h).

Questo modulo sarà dedicato alla conoscenza delle innovazioni nel campo della valorizzazione e della promozione dei beni culturali, e alle loro potenzialità applicative, attraverso il rilievo laser 3D, simulazioni digitali, progetti per non vedenti per estendere la fruibilità all'utilizzo dei beni.

 

2.    Il marketing e la fruizione digitale dei beni culturali (22h)

Saranno affrontati i principi e le tecniche del marketing digitale, con particolare attenzione al settore della cultura. Si studierà un caso reale di analisi e progettazione di una app mobile. Si ricorrerà al framework Scrum e alle più moderne tecniche di sviluppo collaborativo per lo sviluppo del progetto. Il modulo si articola in: Fruizione digitale, web e mobile marketing. 4h. Social media. 2h. Mobile marketing e Mobile strategy. 4h. Laboratorio di progettazione, sviluppo e comunicazione di una mobile app per la promozione e la fruizione dell'Anfiteatro e delle Catacombe e dei servizi/eventi collegati. 12h.

3.    La comunicazione 3.0 dei beni e degli eventi culturali (22h)

Gli allievi suddivisi in piccoli gruppi progettano e realizzano un prodotto video, curando le diverse fasi di implementazione.

a.     Fondamenti e tecniche di creazione, editing e comunicazione video digitale, dallo story telling alla distribuzione. 4h.

b.     Laboratorio di creazione, produzione, editing e comunicazione di un cortometraggio per la fruizione e la promozione 3.0 dell'Anfiteatro Romano e delle Catacombe. 18h.

 

4.    La fabbricazione digitale per i beni culturali (36h)

Gli alunni, realizzeranno attraverso l'apprendimento di Autocad e della stampa 3D: un modello architettonico in scala relativo ai casi di studio del progetto; la stampa di un oggetto 3d per la fruizione del monumento da parte di visitatori disabili e ipovedenti. Il modulo si struttura in:

a.     Introduzione alla progettazione e alla stampa 3D: caratteristiche, limiti e possibilità attuali. 12h.

b.     Laboratorio per la realizzazione di un modello architettonico in scala di bene/sito culturale, relativo ai case studies di progetto, per la fruizione accessibile. 15h.

c.     Accessibilità e sostenibilità dei beni culturali e digital innovation (stampa 3d, web app). 9h.

 

 

RISULTATI ATTESI

Gli allievi sapranno orientarsi tra i percorsi di studio e professionali post-scolastici. Le tecnologie multimediali e 3D aprono la strada a nuove competenze e figure professionali, che potranno trovare sbocchi formativi e occupazionali presso musei, archivi, biblioteche, mediateche, centri di ricerca scientifica e diagnostica, laboratori di restauro, studi di architettura, soprintendenze, imprese informatiche e tecnologiche, operatori.